Condizioni generali di vendita

Condizioni generali di vendita

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA (applicabili alle vendite a soggetti aventi sede/domicilio in Italia)
Art. 1. Definizioni.

Le seguenti parole hanno il significato più oltre indicato:

“Contratto” significa un contratto per la vendita di uno o più Prodotti da Agri Parts S.r.l. (il “Venditore”) al Compratore;

“Prodotti”, anche al singolare, significa i prodotti facenti parte dei listini del Venditore; le dichiarazioni e/o le immagini relative ai Prodotti, incluse, a titolo esemplificativo e non esaustivo, quelle contenute in siti web, opuscoli, cataloghi, listini prezzi e altri documenti simili del Venditore, sono approssimative e meramente illustrative, se alle stesse non viene fatto espresso riferimento nel Contratto. I marchi e le descrizioni degli Original Equipment Manufacturers (OEM) sono utilizzati/e unicamente a titolo di riferimento; tale utilizzo non implica che i Prodotti e/o le loro parti vengono fabbricati da tali OEM, anche se sono intercambiabili con i prodotti di questi ultimi.

Art. 2. Ambito di applicazione e ordine di precedenza.

2.1. Queste Condizioni Generali di Vendita (nella versione in vigore al momento della conclusione del Contratto) costituiscono parte integrante di ogni Contratto tra il Venditore e un Compratore avente sede/domicilio in Italia, a condizione che vengano espressamente richiamate nel/i Contratto/i. Pertanto, queste Condizioni Generali di Vendita non saranno applicabili in mancanza di un loro richiamo nel Contratto/i e/o offerta/e e/o Conferma/e d’Ordine. 

Un Contratto è perfezionato:

  • a seguito dell’offerta del Venditore e dell’ordine di acquisto del Compratore (“Ordine”); se l’Ordine differisce dall’offerta del Venditore, tale Ordine necessita della conferma del Venditore per il perfezionamento del Contratto;
  • a seguito dell’Ordine del Compratore e della Conferma d’Odine del Venditore; se la Conferma d’Ordine differisce dall’Ordine del Compratore, tale Conferma d’Ordine costituisce l’offerta del Venditore e il Compratore, per perfezionare il Contratto, deve inviare al Venditore l’Ordine di acquisto (che non deve essere difforme dall’offerta del Venditore).

Gli Ordini, le Conferme d’Ordine e le relative modifiche dovranno avere forma scritta.

2.2. Nel caso in cui vi sia un contrasto tra queste Condizioni Generali di Vendita e un Contratto e/o qualsiasi condizione speciale in vigore tra il Venditore e il Compratore, prevarranno le disposizioni del Contratto scritto e/o qualsiasi condizione speciale tra il Venditore e il Compratore. 

Non troveranno in nessun caso applicazione le Condizioni Generali del Compratore.

Art. 3. Prezzi.

Il Venditore avrà la facoltà di aumentare i prezzi dei Prodotti anche dopo la conclusione di un Contratto e prima della consegna dei Prodotti nel caso di incrementi dei costi indipendenti dalla sua volontà, inclusi gli incrementi dovuti, a titolo esemplificativo e non esaustivo, a forza maggiore, aumento dei costi del lavoro, di materie prime e/o componenti, mancanza di materiale, scioperi ecc.

Art. 4. Pagamento del prezzo. Contesta-zioni. Risoluzione. Sospensione dell’esecuzione.

4.1. I termini di pagamento saranno concordati in forma scritta tra il Venditore e il Compratore con riferimento a ciascun Contratto.

4.2. Nel caso di qualsiasi ritardo di pagamento da parte del Compratore, il Venditore potrà, a propria discrezione, addebitare gli interessi passivi per ritardato pagamento nella misura massima consentita dalla legge applicabile e senza pregiudizio per gli altri diritti del Venditore che sorgano a seguito della violazione dell’obbligo del Compratore di effettuare puntualmente i pagamenti dovuti. 

4.3. Qualunque conte­stazione in merito all’ese­cuzione del Con­tratto non dà diritto al Compratore di sospendere o di ritardare i pagamen­ti.

4.4. Il Venditore ha la facoltà di risolvere qualsiasi Contratto e/o di sospenderne l’esecuzione qualora il Compra­tore non adempia regolar­mente ai suoi obblighi di pagamento del prezzo (compreso l’inadempimento dell’obbligo di versare l’antici­po, se dovuto).

4.5. Il Venditore potrà risolvere qualsiasi Contratto e/o sospenderne l’esecuzione, dandone comunicazione al Compratore, nel caso in cui quest’ultimo sia posto in liquida­zio­ne o sotto­posto ad una proce­dura di carattere concor­suale, ovvero mutino sostanzialmente le sue condizioni patrimoniali in modo da porre in pericolo l’adempimento delle obbligazioni da parte del Compratore. 

4.6. In caso di grave inadempimento da parte del Compratore delle obbligazioni a suo carico, il Venditore ha diritto, in aggiunta agli altri diritti che gli spettano ai sensi di queste Condizioni Generali di Vendita o della legge applicabile, di ritenere come penale tutte le somme già pagate dal Compra­tore, espressamente rimanendo salva, in ogni caso, la risarcibilità del danno ulte­riore.

4.7. Nel caso di mancato e/o ritardato pagamento di qualsiasi importo da parte del Compratore, la garanzia diverrà automaticamente inefficace e il Compratore non potrà avanzare alcuna pretesa/richiesta sulla base della stessa.

Art. 5. Riserva della proprietà.

5.1.    Nel caso in cui il pagamento debba essere effet­tuato ‑ in tutto od in parte ‑ dopo la consegna, i Prodotti restano di proprietà del Vendito­re sino al momento dell’integrale pagamento del prezzo.

5.2. Nel caso di mancato/ritardato pagamento, e senza pregiudizio per qualsiasi altro diritto del Venditore ai sensi di queste Condizioni Generali di Vendita e/o della legge applicabile, il Venditore avrà diritto di accedere presso i locali del Compratore ove si trovano i Prodotti e riprendere possesso degli stessi.

Art. 6. Termini di consegna.

6.1. I termini di consegna dei Prodotti saranno concordati tra il Venditore e il Compratore in forma scritta in relazione a ciascun Contratto.

6.2. In mancanza di diversi accordi scritti, i termini di consegna sono puramente indicativi e non vincolanti. Il Compratore non avrà in nessun caso la facoltà di risolvere qualsiasi Contratto e/o chiedere il risarcimento dei danni nel caso di ritardata consegna.

6.3. Il Venditore è autorizzato a effettuare consegne parziali dei Prodotti; queste Condizioni Generali di Vendita si applicheranno anche alle consegne parziali.

Art. 7. Consegna e imballo.

7.1. I Prodotti saranno conse­gnati dal Venditore al Compratore muniti di imballo adeguato. 

7.2. Il Venditore invierà al Compratore, con ciascuna spedizione, copia della fattura e, se richiesto preventivamente, la packing list e/o il documento di trasporto.

Art. 8. garanzia.

8.1. Il Venditore garantisce che i Prodotti, in normali condizioni d’uso e manutenzione, saranno esenti da difetti relativi ai materiali e alla fabbricazione per un periodo di 12 (dodici) mesi dalla data spedizione al Compratore.

8.2. La garanzia consiste nella sostituzione, a scelta e a spese del Venditore, delle parti dei Prodotti (“Parti”) o dei Prodotti difettose/i. Le Parti/i Prodotti da fornire al Compratore ai sensi della garanzia saranno consegnate/i ex works (Incoterms® 2010 e successive modifiche) lo stabilimento del Compratore, attualmente in Castenaso (BO), Italia. La sostituzione non aumenterà né diminuirà il periodo di garanzia originario.

8.3. Il Compratore dovrà, anche a mezzo della propria organizzazione di vendita e/o di assistenza, effettuare gratuitamente tutte le riparazioni e/o sostituzioni durante il periodo di garanzia dei Prodotti. Il Compratore rinuncia al diritto di rivalsa nei confronti del Venditore, che viene conseguentemente escluso, per qualsiasi attività prestata ai sensi di questo Contratto o di altre leggi applicabili, nel caso di difettosità dei Prodotti.

8.4. A condizione che i difetti siano stati tempestivamente notificati ai sensi dell’art. 8.7, il Venditore fornirà gratuitamente al Compratore le Parti/i Prodotti necessarie/necessari per sostituire quelle/i difettose/i, ai sensi dell’art. 8.2 che precede. Il Compratore sosterrà i costi di tale servizio: conseguentemente, il Compratore effettuerà gratuitamente le riparazioni e/o le sostituzioni durante il periodo di garanzia. L’unico obbligo del Venditore con riferimento alla garanzia sarà la spedizione (con resa ex works) delle Parti/dei Prodotti necessarie/necessari per sostituire quelle/i difettose/i.

8.5. La garanzia non copre le Parti soggette a normale usura. Inoltre, il Venditore non sarà responsabile, e la garanzia sarà esclusa, per danni di qualsiasi natura causati da uso improprio, uso non in conformità con i manuali di uso e manutenzione, per erronea apertura dell’imballaggio, per riparazioni effettuate da personale non autorizzato, per riparazioni non corrette, per danni dovuti a riparazioni effettuate da personale non autorizzato, o in ogni caso per danni dovuti ad altre cause non imputabili al Venditore.

8.6. Fatta eccezione per i casi di dolo o colpa grave, ogni altro danno, incluso ogni danno derivante da mancata o ridotta produzione, così come i danni indiretti o consequenziali e il diritto di risolvere qualsiasi Contratto, sono espressamente esclusi.

8.7. La garanzia è subordinata al fatto che il Compratore informi il Venditore nelle forme previste dall’art. 13 entro i seguenti termini: ogni contestazione relativa all’imballaggio, alla quantità e alle condizioni esterne dei Prodotti (vizi palesi) deve essere comunicata al Venditore a pena di decadenza entro il termine di 10 (dieci) giorni dalla consegna dei Prodotti al Compratore; ogni contestazione relativa a difetti che non possano essere scoperti a seguito di un attento esame dei Prodotti dopo la consegna (difetti occulti) deve essere comunicata al Venditore a pena di decadenza entro il termine di 10 (dieci) giorni dalla scoperta.

8.8. Le Parti/i Prodotti potranno essere restituite/i al Venditore sono a seguito di sua autorizzazione scritta.
Le Parti/i Prodotti da restituire saranno consegnate/i presso i locali del Venditore, attualmente siti in Castenaso (BO), a spese e rischio del Compratore, unitamente a un documento contenente il numero e la data dell’Ordine, la quantità, il codice delle Parti/dei Prodotti e la descrizione del difetto.

8.9 Il Venditore potrà decidere, a sua discrezione, di rimborsare al Compratore il prezzo pagato per le Parti/i Prodotti difettose/i, in alternativa alla sostituzione delle Parti/dei Prodotti difettose/i.

Art. 9. Limitazione di responsabilità, limite massimo di responsabilità.

9.1. Fatta eccezione per i casi di dolo o colpa grave, o di danni alle persone, il Venditore, i suoi funzionari e dipendenti, non saranno responsabili per danni derivanti da mancata o ridotta produzione, danni indiretti e consequenziali e qualsiasi altra perdita finanziaria e economica.

9.2. Fatta eccezione per i casi di dolo o colpa grave, e fermo restando quanto previsto all’art. 9.1, la responsabilità totale complessiva del Venditore nei confronti del Compratore, fatta eccezione per i danni alle persone, non potrà eccedere in ogni caso una percentuale pari al 50% (cinquanta per cento) del prezzo dei Prodotti che hanno dato origine alla rivendicazione del Compratore.

Art. 10. Obbligo di riservatezza.
10. Il Compratore è tenuto a osservare la più assoluta riservatezza su tutte le notizie di carattere tecnico (quali, in via meramente esemplificativa, disegni, prospetti, documentazione, formule e corrispondenza) ricevute dal Venditore o comunque apprese nel corso del rapporto con Venditore. La comunicazione a terzi di una (o più) di queste informazioni può avvenire esclusivamente in presenza di un preventivo consenso del Venditore, che sia manifestato nelle forme del successivo art. 13.
Art. 11. Forza maggiore.

11.1. Per forza maggiore si intende ogni atto od evento imprevedibile, indipendente dalla volontà delle parti contrattuali, al di fuori del loro controllo ed a cui non è possibile porre tempestivamente rimedio (quali, in via meramente esemplificativa, guerra anche non dichiarata, embargo, tumulto, sommossa, incendio, sabotaggio, calamità naturali, provvedimenti di autorità governative, scioperi, impossibilità di ottenere rifornimenti di materie prime, di attrezzature, di combustibile, d’energia, di componenti, di prodotti, di prestazioni di lavoro o di trasporto).

11.2. Al verificarsi di un evento di forza maggiore, la data di consegna, a richiesta del Venditore, sarà automaticamente prorogata per un periodo corrispondente alla durata dello stato di forza maggiore o, in ogni caso, per un periodo di tempo ragionevole, restando inteso che se l’evento di forza maggiore ha una durata superiore a 90 (novanta) giorni il Venditore avrà la facoltà di risolvere il/i Contratto/i rilevante/i.
Nessuna delle parti sarà responsabile per i danni causati da ritardo o da inadempi¬mento totale o parziale delle obbligazioni, qualora tale ina¬dempimento sia dovuto a eventi/o di forza maggiore.

Art. 12. Conformità.
Fatta eccezione per quanto diversamente concordato in forma scritta tra le parti, il Venditore si obbliga unicamente a fare in modo che i Prodotti siano fabbricati conformemente alle normative e agli standard europei.
Art. 13. Comunicazioni.

13.1. Tutte le comunicazioni previste ai sensi del Contratto, come anche quelle che le parti abbiano comunque a effettuare in esecuzione dello stesso, devono essere effettuate a pena di inefficacia, e senza eccezione, in forma scritta (per tale intendendosi anche la posta elettronica ed il telefax).

13.2. Le dette comunicazioni prendono efficacia al momento in cui giungono all’indirizzo, inclusi e-mail e fax, dell’altra parte. Ogni variazione di indirizzo, n. di telefax e indirizzo di posta elettronica di una parte deve dalla stessa essere tempestivamente comunicata all’altra.

Art. 14. Giurisdizione.

14.1. Tutte le controversie dipendenti da e/o connesse con queste Condizioni Generali di vendita e/o dipendenti da e/o connesse con i Contratti di vendita dei Prodotti dal Venditore al Compratore, saranno definite amichevolmente a seguito di trattative tra le parti in buona fede. Nel caso in cui non sia possibile raggiungere un accordo amichevole in un termine ragionevole, tali controversie saranno di competenza esclusiva del Foro di Bologna. In ogni caso, il Venditore, avrà la facoltà di promuovere un’azione anche davanti al giudice del luogo nel quale il Compratore ha la propria sede.

Art. 15. Intitolazioni.
Le intitolazioni contenute in queste Condizioni Generali di Vendita hanno solo valore di riferimento e non dovranno essere prese in considerazione a fini interpretativi.
Versione n. 01 del 25 novembre 2019